Mercati

 

I mercati! Sempre diversi, pieni di vita, di colori e di movimento, sono uno dei luoghi clou per scoprire un’altra fetta di città: non potevo mancare l’appuntamento con The finders keepers, un festival-mercato che si tiene solo due volte l’anno a Melbourne, Sidney e Brisbane dove si può apprezzare il lavoro di artisti e designer emergenti australiani e neozelandesi, appuntamento obbligato per chi come me è appassionata di art & craft e lavoro artigianale. L’atmosfera con musica dal vivo, café e bar lo rendono un luogo ideale non solo per sbirciare i diversi stand ma anche per godersi un momento di pace e di relax tra un’ispezione e l’altra. Come dimenticare poi la location? Il fatto che venga allestito all’interno del Royal Exibition Building, un edificio imponente del 1880 i cui interni son affrescati in tinte pastello e collocato all’interno dei giardini del quartiere di Carlton, lo rende ancor più esclusivo.

Abbigliamento, accessori per la persona e per la casa tra cui magnifici fiori di origami e lampade, cartoleria, il tutto coi materiali più svariati: stoffe, vetro, legno, metallo, plastica, carta e chi più ne ha più ne metta. Un ottimo mercato per chi vuole meravigliarsi di che cosa possano creare due semplici mani.

 

Dopo aver allegramente dato un’occhiata a tutti gli stand e aver dovuto resistere alla tentazione di comprare il 90% della mercanzia esposta, mi son allontanata per andare a un altro mercato, ben più conosciuto dagli abitanti di questa città e dai suoi turisti: il Queen Victoria Market. È il mercato per eccellenza a Melbourne, vi si trova davvero di tutto ma il settore che mi è più piaciuto è di certo quello alimentare. I box del settore delicatessen poi son fatti apposta per far venire l’acquolina in bocca! Girando per le corsie di questo grande mercato si può capire la portata del culto di questa città per il buon cibo, d’altronde è da molti -non a torto- considerata la Mecca gastronomica australiana. È la prima volta che vivendo all’estero non rimpiango la cucina italiana, Melbourne sotto questo punto di vista non delude di certo con la sua variegata offerta culinaria.

Tra l’altro lungo la strada tra i due mercati si sfiora Lygon Street e i suoi mille ristorantini e cafè, italiani in prima fila: non si può non farci un salto almeno per sentire i profumi che si spandono fuori dai suoi locali, una tentazione dopo l’altra.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...